Web Content Viewer (JSR 286) 15min

Azioni
Caricamento...

Programma per l'occupazione e la solidarietà sociale (Progress)

Il programma Progress è finalizzato a sostenere la realizzazione degli obiettivi dell’Unione europea nei settori dell’occupazione e degli affari sociali, fissati nella comunicazione della Commissione sull’agenda sociale, e quindi a contribuire al conseguimento degli obiettivi della strategia di Lisbona nell’ambito sociale.

Gli obiettivi specifici sono:

migliorare la conoscenza e la comprensione della situazione degli Stati membri e degli altri paesi partecipanti mediante l’analisi, la valutazione e l’attento controllo delle politiche
appoggiare lo sviluppo di strumenti e metodi statistici e di indicatori comuni suddivisi, se del caso, per sesso e gruppo di età, nei settori contemplati dal programma
sostenere e seguire l’attuazione della legislazione e degli obiettivi strategici della Comunità negli Stati membri e valutarne l’efficacia e l’impatto
promuovere la creazione di reti, l’apprendimento reciproco, l’identificazione e la diffusione di buone pratiche e approcci innovatori a livello europeo
sensibilizzare maggiormente le parti interessate e il grande pubblico alle politiche e agli obiettivi comunitari attuati nel quadro di ciascuna delle cinque sezioni
migliorare la capacità delle principali reti di livello europeo di promuovere, sostenere e sviluppare ulteriormente le politiche dell’Unione e i suoi obiettivi

 

L'integrazione della dimensione di genere è promossa in tutte le sezioni e attività contemplate da questo programma.

Azioni ammesse

  • Attività analitiche: raccolta, elaborazione e diffusione di dati, statistiche, metodologie e indicatori; realizzazione di studi, analisi valutazioni e diffusione dei risultati; elaborazione e pubblicazione di guide, relazioni e materiale didattico tramite internet o altri supporti mediatici.
  • Attività di apprendimento reciproco, sensibilizzazione e diffusione: identificazione e scambio di buone prassi, esperienze e apprendimento reciproco mediante riunioni/workshop/seminari di livello nazionale, transnazionale o europeo; organizzazione di conferenze e seminari; organizzazione di campagne e manifestazioni nei mezzi di comunicazione; raccolta e pubblicazione di materiali al fine di diffondere informazioni e risultati del programma.
  • Sostegno ai principali settori: sostegno alle spese di funzionamento delle reti di livello europeo; organizzazione di gruppi di lavoro costituiti da funzionari nazionali per l’applicazione del diritto comunitario; finanziamento di seminari specializzati; creazione di reti fra organismi specializzati a livello europeo; finanziamento di reti di esperti; finanziamento di osservatori a livello europeo; scambio di personale tra amministrazioni nazionali; cooperazione con istituzioni internazionali.

 

Beneficiari

  • Stati membri
  • Servizi pubblici dell’occupazione e relative agenzie
  • Enti regionali e locali
  • Organismi specializzati previsti dalla normativa comunitaria
  • Parti sociali
  • ONG
  • Istituti di istruzione superiore e istituti di ricerca
  • Esperti di valutazione  Istituti statistici nazionali
  • Mezzi di comunicazione

 

Partecipanti

  • Stati Membri
  • Paesi EFTA/SEE
  • Paesi in fase di adesione e i paesi candidati associati all’Unione europea
  • Paesi Balcani occidentali

 

Modalità di attuazione del programma

Il programma si articola in cinque sezioni, rispetto le quali saranno indette gare d’appalto o pubblicati inviti a presentare proposte:

1. Occupazione, che sostiene l’attuazione della strategia europea per l’occupazione (SEO) con i seguenti obiettivi:

  • migliorare la comprensione della situazione relativa all’occupazione e alle prospettive del settore (analisi, studi, statistiche, indicatori)
  • seguire e applicare le raccomandazioni e gli orientamenti europei per l’occupazione e il relativo impatto analizzando l’interazione fra la strategia europea per l’occupazione, la strategia generale economica e sociale e altri ambiti strategici
  • organizzare scambi sulle politiche, le buone pratiche e gli approcci innovatori e favorendo l’apprendimento reciproco nel quadro della SEO
  • sensibilizzare, diffondere informazioni e promuovere il dibattito sulle sfide e le politiche nel settore dell’occupazione e l’attuazione di programmi nazionali di riforma

    

2. Protezione sociale e integrazione, che sostiene l’applicazione del metodo di coordinamento aperto (OMC) attraverso:

  • il miglioramento della comprensione dell’esclusione sociale e delle questioni legate alla povertà, alle politiche in tema di protezione sociale e di integrazione (analisi, studi, statistiche, indicatori)
  • il conseguimento e la valutazione dell’OMC, il relativo impatto a livello nazionale e comunitario e l’analisi dell’interazione fra questo metodo e altri ambiti politici
  • l’organizzazione di scambi sulle politiche, le buone pratiche e gli approcci innovatori
  • la sensibilizzazione, la diffusione di informazioni e la promozione del dibattito sulle principali sfide questioni politiche
  • lo sviluppo delle capacità delle principali reti dell’UE di sostenere e sviluppare gli obiettivi politici dell’Unione e le strategie relative alla protezione sociale e all’integrazione

     

3. Condizioni di lavoro, che sostiene il miglioramento dell’ambiente, della salute, della sicurezza del lavoro e della conciliazione della vita professionale e di quella familiare:

  • migliorando la comprensione della situazione relativa alle condizioni di lavoro (analisi, studi, statistiche, indicatori) e valutando l’impatto della legislazione e delle politiche
  • sostenendo l’applicazione del diritto al lavoro dell’UE (controllo efficace, seminari, guide, sviluppo di reti)
  • avviando azioni preventive e favorendo la sicurezza e la salute sul lavoro
  • sensibilizzando, diffondendo informazioni e promuovendo il dibattito sulle principali sfide e questioni politiche relative alle condizioni di lavoro

    

4. Diversità e lotta contro la discriminazione perseguendo i seguenti obiettivi:

  • migliorando la comprensione della situazione relativa alla discriminazione (analisi, studi, statistiche, indicatori) e valutando l’efficacia e l’impatto della legislazione e delle politiche
  • sostenendo l’applicazione della legislazione dell’UE (controlli, seminari, sviluppo di reti)
  • sensibilizzando, diffondendo informazioni e promuovendo il dibattito sulle principali sfide e questioni politiche inserendo tra le ONG attive nel settore della lotta alla discriminazione, gli attori regionali e locali, le parti sociali e altre parti in causa
  • sviluppando la capacità delle principali reti dell’UE di promuovere e sviluppare ulteriormente gli obiettivi e le strategie dell’Unione

    

5. Parità fra uomini e donne attraverso il raggiungimento di obiettivi quali:

  • il miglioramento della comprensione della situazione relativa alle questioni di genere e all’integrazione della dimensione di genere (analisi, studi, statistiche, indicatori) e la valutazione l’efficacia e l’impatto della legislazione e delle politiche
  • l’applicazione della legislazione dell’UE (controlli, seminari, sviluppo di reti)
  • la sensibilizzazione, la diffusione di informazioni e la promozione del dibattito sulle principali sfide e sulle questioni politiche
  • lo sviluppo della capacità delle principali reti dell’UE di promuovere e sviluppare ulteriormente gli obiettivi e le strategie dell’Unione

 

Condizioni generali

Le attività devono:

presentare una forte dimensione europea
avere una portata tale da garantire un effettivo valore aggiunto a livello europeo
essere realizzate da autorità nazionali, regionali o locali, organismi specializzati previsti dalla normativa comunitaria o da operatori considerati fondamentali per il settore

 

Ripartizione finanziaria e entità del contributo

     1. Occupazione: 23% delle risorse del programma

     2. Protezione sociale e integrazione: 30% delle risorse del programma

     3. Condizioni di lavoro: 10% delle risorse del programma

     4. Diversità e lotta contro la discriminazione: 23% delle risorse del programma

     5. Parità fra uomini e donne: 12% delle risorse del programma

 

Il contributo può essere rilasciato secondo le seguenti modalità:

contratto di servizi aggiudicato tramite gara d’appalto
sostegno parziale in cui il cofinanziamento non può superare l’80% della spesa sostenuta dal beneficiario

 

Dotazione finanziaria complessiva: 657,59 milioni di Euro (2007 - 2013)

 

Gli Inviti a presentare proposte sono pubblicati periodicamente sul sito internet della DG EMPL (Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità):

http://ec.europa.eu/social/main.jsp?catId=630&langId=en

 

La normativa di riferimento per il Programma Progress è la Decisione n. 1672/2006/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 24 ottobre 2006 che istituisce un programma comunitario per l'occupazione e la solidarietà sociale - Progress. (GUCE L 315/1 del 15/11/2006)

(vedere allegato)

Decisione 1672/2006/CE

Documento PDF - 85 KB

23/10/2018